TRIBUNALE DI MONZA: Sentenza legge 3/2012 del 22.11.2018. Debito stralciato euro 328.000. Liquidazione Patrimonio

LA STORIA

La Signora Paola (nome di fantasia) iniziava a lavorare sin da subito nella piccola impresa artigianale del papà. Dopo diversi anni, a causa delle precarie condizioni di salute, il papà era costretto a cessare l’attività. La figlia decideva di proseguire l’attività del padre aprendo una ditta individuale. Nel corso degli anni stipulava un mutuo per l’acquisto della prima abitazione. Successivamente, a causa della crisi – che ha affossato tutta l’economia italiana – Paola non riusciva più a pagare le rate del mutuo e a versare i contributi. Paola provava a chiedere alla Banca la sospensione del mutuo ma non otteneva nessuna risposta. Allo stesso modo presentava richiesta di rateizzazione delle cartelle. Tuttavia, dopo poco tempo non riusciva più a rispettare il pagamento delle rate. Paola decideva cosi di cessare l’attività e di lavorare come dipendente in un’azienda del suo paese con contratto a tempo determinato.

Per queste ragioni la signora Paola decideva di accedere alla legge 3/2012 e si rivolgeva all’Organismo di Composizione della Crisi di Monza di Protezione Sociale Italiana www.occmonza.com

PROPOSTA DI STRALCIO DEL DEBITO

La signora Paola ha offerto per stralciare la propria posizione debitoria di euro 380.000,00 – nel procedimento di composizione della crisi legge 3/2012 – la somma di euro 66.000,00 derivante dalla vendita della casa di prima abitazione e della macchina.

LA SENTENZA SOVRAINEBITAMENTO LEGGE 3/2012

Con sentenza del 22/11/18 il Tribunale di Monza ha aperto la liquidazione del patrimonio ex legge n. 3/2012 di una signora avente un’esposizione debitoria per Mutui – Equitalia pari ad euro 380.000,00. La sentenza consente al debitore di stralciare il debito complessivo offrendo ai creditori: 1) la somma di euro 66.000,00 derivante dalla vendita della casa di prima abitazione e della macchina e 2) la somma di euro 21.200 in rate mensili di euro 444,00 in 48 mesi (parte dello stipendio).

SCARICA SENTENZA SOVRAINDEBITAMENTO LEGGE 3/2012


Vuoi accedere anche tu alla legge 3/2012?
Noi possiamo aiutarti

Il sottoscritto dichiara di aver visionato le informazioni disponibili su https://www.gazzettadeldebitore.it/privacy/ e presta il suo consenso al trattamento dei dati personali per i fini previsti dall’informativa

Potrebbero interessarti




Developed by Persefone.it