Gazzetta Del Debitore

A CURA DI PROTEZIONE SOCIALE ITALIANA

Blog di informazione e approfondimento sui temi del sovraindebitamento e dell’applicazione della Legge 3/2012



La gazzetta del debitore > Occ > Il Coronavirus e il ruolo sociale dell’Organismo di Composizione della Crisi

Il Coronavirus e il ruolo sociale dell’Organismo di Composizione della Crisi

Oggi 17 marzo 2020 il Coronavirus ha già ucciso in Italia oltre 2260 persone. Nei giornali e nei programmi televisivi girano le immagini di persone malate che lottano tra la vita e la morte nei letti di terapia intensiva degli ospedali.

Gli italiani hanno definitivamente preso coscienza della gravità del pericolo. Tuttavia il Coronavirus sta producendo effetti devastanti non solo tra i letti di terapia intensiva degli ospedali, ma anche nel tessuto economico e produttivo italiano. Sono centinaia di migliaia le imprese, aziende e gli esercizi commerciali che sono stati costretti a chiudere i battenti a causa del Coronavirus.

Per combattere l’emergenza sociale ed economica connessa al Coronavorus il governo Conte ha approvato il decreto legge “Cura Italia”. Più che un decreto si tratta di una sorta di manovra economica aggiuntiva sia per l’ammontare delle risorse economiche messe in campo – ben 25 miliardi di euro –  e sia per il numero di articoli di cui si compone il testo del decreto (oltre 100).

Il decreto interviene su quattro fonti principali:

  1. finanziamento e potenziamento del sistema sanitario nazionale
  2. sostegno all’occupazione dei lavoratori
  3. sostegno alle imprese e alle partite iva con particolare attenzione ai lavoratori stagionali
  4. sospensione obblighi di versamento di imposte, tributi, e altri adempimenti fiscali.

Le misure contenute si pongono l’obiettivo di aiutare l’economia italiana attraverso la creazione di una vera e propria”diga” contro la crisi. Tuttavia a fronte delle risorse economiche stanziate e dei provvedimenti adottati, sono molte le categorie dei lavoratori e le imprese che non riceveranno alcuna protezione e sostegno economico. Di conseguenza il problema dell’ emergenza economica e finanziaria prodotta dal Coronavirus sembra lontano da una soluzione nel breve periodo.

In questa situazione di emergenza e di rapido susseguirsi di interventi normativi è necessario individuare un soggetto che possa orientare le imprese e i professionisti nelle scelte strategiche e imprenditoriali da compiere con l’obiettivo di ridurre il più possibile le perdite e massimizzare i profitti. Queste scelte devono essere orientate dalla conoscenza delle disposizioni normative passate e presenti e devono perseguire l’obiettivo di massimizzare i profitti e ridurre le perdite.

Uno degli interlocutori messi a disposizione del legislatore in favore di famiglie, imprese e partite iva in questa situazione di emergenza economica, è certamente l’Organismo di Composizione della crisi. L’Organismo, come già ampiamente illustrato nelle pagine di questo blog, è un ente pubblico iscritto al registro pubblico degli Organismi, tenuto dal Ministero di Giustizia, con il compito di assistere il soggetto in tutte le fasi del procedimento di composizione della crisi. Il procedimento in oggetto consente al debitore di pagare i debiti che riesce a pagare  e stralciare i rimanenti.

Nella prima fase del procedimento di composizione della crisi, l’Organismo svolge un importante funzione di informazione e di orientamento del debitore. Ebbene, in questo contesto di emergenza, è proprio questa funzione ad essere maggiormente sollecitata dalle famiglie e dagli imprenditori. In questo periodo i nostri Organismi di Composizione della Crisi stanno ricevendo centinaia di richieste di informazioni  sulle disposizioni normative emanate per fronteggiare la crisi economica prodotta dal Coronavirus e sulle scelte da compiere per evitare di cadere in una situazione di sovraindebitamento.

Ecco allora che all’epoca del Coronavirus emerge l’importante funzione giuridica e sociale svolta dall’Organismo di Composizione della crisi. Un Ente a cui il debitore può e deve rivolgersi non solo per accedere al procedimento di composizione della crisi; ma, soprattutto,  per ricevere un servizio di informazione e orientamento sulle scelte da compiere nella gestione della crisi.

avv. Letterio Stracuzzi



Potrebbero interessarti

VUOI ACCEDERE ANCHE TU ALLA LEGGE 3/2012?

Noi possiamo aiutarti.

Il sottoscritto dichiara di aver visionato le informazioni disponibili su https://www.gazzettadeldebitore.it/privacy/ e presta il suo consenso al trattamento dei dati personali per i fini previsti dall’informativa