I nostri esperti

Avv. Letterio Stracuzzi,

Avvocato, Presidente dell’associazione Protezione sociale italiana ed esperto di diritto bancario e sovraindebitamento.

Dott. Alessio D’Oca

Commercialista e Revisore dei conti iscritto presso l’Ordine di Palermo referente Oragnismo di Composizione della crisi Palermo

Le domande dei lettori

Mio padre era un artigiano con p.iva pieno di debiti con equitalia e fornitori con casa ipotecata. E’ invalido e pensionato. Si può fare qualcosa?

DOMANDA Scrivo per mio padre, era un artigiano ha lavorato tantissimo nella vita, aveva fino l’anno 2017 partita Iva imprenditore individuale. È pieno di debiti

Mi sono state notificate cartelle esattoriali per circa 50.000,00. I debiti si sono accumulati quando per l’attività d’impresa che cessata circa 5 anni fa. Attualmente sono dipendente con moglie a carico e due figli. Vivo in una casa in affitto, anzi comodato. Sono proprietario di due autovettura del valore di circa 1.000 fra tutte e due. Come posso risolvere?

La sua situazione è comune a quella di moltissimi imprenditori che a causa della crisi sono stati costretti a cessare l’attività d’impresa non riuscendo a

Ho bisogno di una consulenza avevo una ditta individuale che ho chiuso dopo 25 anni e sono piena di debiti che non riesco a fronteggiare

Gentile Carla credo che il procedimento di composizione della crisi sia lo strumento adeguato per risolvere la sua situazione di sovraindebitamento. D’altro canto la finalità

io ho un problema con banca che perso lavoro non ho potuto più pagare e ora ho pignoramento su la mia casa è non ho modo più salvare ho chiuso tutte le porte

Gentile Giuseppe credo che la sua situazione di sovraindebitamento possa rientrare tra quelle regolate dalla legge 3 del 2012. In questo caso lei potrebbe immaginare

Ho la casa con 2 ipoteche e forse la metteranno all’asta…. Come posso evitarlo nn avendo disponibilita’ per pagare i debiti?

Gentile Matteo la legge 3/2012 potrebbe venire in suo soccorso tramite l’istituto del piano del consumatore. Il piano del consumatore le consentirebbe di poter salvare

Vorrei avere informazioni in quanto ad una successione…Hanno fatto soffrire mia madre ed adesso toccherebbe a me ed a mia sorella…Il nostro comune c’è ne ha fatte di ogni ….ma da cm ho saputo non siamo stati gli unici . .. grazie

Gentile Simona per aiutarla dovrebbe spiegare meglio il Suo problema.

Buongiorno Senta io ho una problematica di questo tipo mio papà aveva un’azienda col fratello socio amministratore Praticamente ha fatto fallire l’azienda e pare che il giudice abbia disposto la vendita dell’immobile l’immobile è diviso in quattro mio papà ha una disabilità del 74% ed è indebitato anche con Equitalia a causa di questo fallimento è possibile fare qualcosa

Gentile Marco suo padre può accedere alla legge 3/2012 attraverso l’istituto della liquidazione del patrimonio. In questo modo può cancellare tutti i debiti contratti –

Mi chiamo giuseppe dopo 30 anni in una azienda nel gennaio 2016 ha chiuso mi sono rimasti 2 debiti. Con 2 finanziarie che non riesco a far fronte chiedevo quindi informazioni grazie x la risposta.

Signor Giuseppe credo che lei possa accedere alla legge 3/2012. Considerato che i debiti derivano da attività d’impresa potrebbe utilizzare l’istituto dell’accordo di composizione o

Ho un appartamento in villa che sicuramente andrà all asta che per colpa ex marito ho dovuto uscire e pagarmi un affitto. L UniCredit mi ha dato una loro agenzia per venderla ma non si riesce. Mi è arrivata già la 1 lettera che andrà al pignoramento. Io lavoro e sono divorziata e anche lui lavora. Grazie

Signora Pina potrebbe accedere alla legge sul sovraindebitamento optando per l’istituto della liquidazione del patrimonio. Attraverso questo istituto lei userebbe il ricavato della vendita all’asta

Se vi svegliavate prima sarei ancora in gioco… troppo tardi X me nel dichiarare fallimento e tentativi con prestiti e indebitarmi alla gola cessando ad ottobre ed Ascom alimenta i crediti X morosità …. e una vergogna

Signor Paolo l’Associazione Protezione Sociale Italiana è nata proprio per diffondere la conoscenza della legge 3/2012 tra tutte le imprese e le persone che si

Buongiorno, ho da poco chiuso un negozio in un piccolo paese non so se potete aiutarmi. Ho qualche debito che vorrei sistemare ma non so come e ho paura soprattutto per i debiti con inps e la banca che però non sono molti. Potete aiutarmi ??

Gentile Carlo sia i debiti con INPS che quelli con la banca possono essere stralciati con la legge 3/2012 e il procedimento di composizione della

Buonasera vorrei sapere se quello che sto subendo è corretto. …..sono divorziata non prendo alimenti dal mio ex e la casa che avevamo in comune è andata al asta però siccome la banca non ha preso l intera somma il restante lo prelevano con il quinto della mia busta paga (partime ) il mio ex fa risultare che è nulla tenente ed io l unica cosa che ho è la busta paga tra l altro il debito è molto alto e non basterà un intera vita lavorativa per saldarlo grazie

Gentile Carla lei ha le carte in regola per poter accedere alla legge 3/2012. Potrebbe optare per il piano del consumatore. Questo le consentirebbe di

Salve, abito in provincia di Mantova e vorrei avere un recapito per poter comunicare con voi. Ho 60 anni ,separata , tre figli di cui due ancora a mio carico e lavoro part-time. Mio ex marito ,in difficoltà economiche, non mi ha mai versato il mantenimento stipulato in sede di separazione . Ex artigiano ora pensionato era intestatario di un c/c bancario dove io ( al tempo coniuge) figuravo fideiussoria . Chiusa l attività è rimasto uno scoperto di conto mai estinto. La banca periodicamente mi chiede di saldare lo scoperto che ora ammonta a circa 25.000 euro. Ho sempre risposto di non essere in grado di onorare tale debito considerando il mio reddito e il mio carico familiare. Ho una trattenuta del quinto dello stipendio x un prestito contratto per poter affrontare le spese di famiglia. Il timore che la banca possa procedere nei miei confronti ( non posseggo immobili ne altre somme di investimento) mi spaventa e mi preoccupa . L anno prossimo potrei andare in pensione e la banca potrebbe pignorarmi il TFR? E la finanziaria che già mi trattiene il quinto dello stipendio come si colloca in questo contesto?

Gentile Simona lei ha le carte in regola per poter accedere alla legge 3/2012. Potrebbe optare per il piano del consumatore. Questo le consentirebbe di

Buon pomeriggio ! Le scrivo per chiedervi se la legge 3/2012 è quella di Monti perché noi ci siamo appellati a questa legge( se è la stessa) e ci hanno detto che lasciando la casa estinguiamo tutti i nostri debiti ricominciando da 0 .. abbiamo accettato nn avevamo alternative stiamo aspettando che tutto venga depositato poi si vedrà…. vorrei un consiglio abbiamo già dato 10mila€ soldi tra l’altro che ci sono stati prestati da una persona che ovviamente dovremmo restituire nn so come e quando ma eravamo disperati le pratiche sono già avviate e noi la casa l abbiamo già persa… o con voi c’è una via alternativa? Grazie

Gentile Elisa mi auguro che lei si sia rivolta ad un Organismo di Composizione della Crisi. Il dubbio nasce dalla richiesta di una dazione di

Buonasera io mi trovo in una situazione disperata mi stanno x buttare fuor i di casa e sono sola rimango su una strada fra pochi giorni ho invalidità 80% e una mamma invalida 100% .chiedo se si può sospendere sfratto esecutivo x 1 anno ….io non so che fare .grazie

Gentile Giovanna ci contatti con urgenza e cercheremo di capire come aiutarla.

Buonasera, sono Federica, ho 32 anni è ho debiti che credo di non riuscire a pagare mai e poi mai! Ho ereditato l’azienda di famiglia, non ho debiti con fornitori o banche…purtroppo il mio problema è il debito con lo stato e non riesco più a vivere

Gentile Angela anche i debiti con lo stato cosi come quelli con Equitalia possono essere stralciati con la legge 3/2012. Nella sua situazione potrebbe immaginare

Sono stata un’imprenditrice conosciuta nella zona fino a qualche anno fa, assieme al mio ex compagno, padre delle mie figlie . Abbiamo costruito un’azienda di 3000 mq produttrice di un prodotto Made in Italy. Avevamo un giro d’affari nazionale, abbiamo dato lavoro a più di 20 dipendenti, aprendo poi anche numerosi negozi. Tutto è successo quando l’azienda del mio ex Compagno è stata colpita dalla crisi con un veloce crollo di fatturati , questo ha causato i ritardi di pagamenti dei nostri immobili per poi arrivare ai sequestri e pignoramenti causando grossi disagi di produzione , niente di troppo diverso da realtà quotidiane certo, ma la mia situazione è ben diversa perché a me è stata sottratta l’abitazione solo perchè ho firmato come garante su una rata mensile di 36.000,00 € garantendo il pagamento con uno stipendio di operaia. Ecco oggi sono successe, mi sono trovata completamente sotto un ponte , ma la cosa che piu mi fa male è sapere che nessuna struttura potrà sostenermi perché non esiste soluzione. Ho visto aggiudicarsi la mia casa da una famiglia indiana, non ho mai avuto pregiudizi per nessuno tanto sarebbe stato uguale se fosse stata italiana , ma a cosa è servito lavorare per una terra che credevo di amare che era il mio paese?

Signora Giulia raccolgo con grande dispiacere e rammarico il suo sfogo. Se la legge 3/2012 fosse stata messa a disposizione dei debitori molto tempo addietro,

Ho praticamente perso 150.000€ per il fallimento del committente 20.000€ x la stessa problematica sopra Altri 8600 € xche il commercialista nn aveva pagato la FAMIGERATA “CASSA EDILE” a cui ho proposto un accordo e nn me lo ha accettato Altri quasi 6.000€ sempre x il fallimento di un privato e a oggi l’avvocato CAZZEGGIA Ma la cosa più triste è che sono rovinato xche nn ho più il DURC e nn lavoro più da un anno Se letto ciò potete aiutarmi sono a disposizione Buona giornata.

Gentile Antonio certamente lei si trova in una situazione di sovraindebitamento derivante da circostanze non imputabili alla sua condotta. Di conseguenza potrebbe accedere alla legge

Buongiorno sono un ristoratore la mia attività è chiusa del febbraio 2017 per ristrutturazione ma a causa di un consulente incompetente non siamo riusciti ad accendere un finanziamento che adesso nessuno ci concede più. La banca con cui abbiamo un mutuo da circa €3000 al mese non ci sta dando assolutamente una mano anzi sta facendo di tutto per portarci al fallimento! Volevo sapere se è in quale modo posso usufruire della legge 3/2012.

Gentile Alfredo considerato che l’azienda risulta cessata nel febbraio 2017 risulta trascorso oltre un anno senza che i creditori abbiano presentato istanza di fallimento. D’altro

Non sono più riuscito a pagare le spese di condominio e ho la casa all’asta. Non pago neanche il mutuo. Sono sovraindebitato. Posso salvare la casa?

Signor Paolo potrebbe accedere alla legge 3/2012 con l’istituto della liquidazione del patrimonio. In questo caso potrebbe usare i soldi derivanti dalla vendita all’asta dell’immobile

Non possiedo più niente e lavoro con contratto part time come magazziniere. Ho vecchi debiti per multe, Equitalia e un finanziamento Agos. Posso accedere alla legge

Signor Claudio purtroppo non può accedere alla legge 3/2012 perché non possiede una fonte di reddito certa nel tempo a garanzia di un piano di

Salve. Sono una moglie con figli a carico. Ho prestato una garanzia bancaria per l’attività di mio marito. La ditta è fallita e poco dopo mi sono lasciata con mio marito. La banca mi ha pignorato il v dello stipendio per rientrare dal debito. Non ce la faccio più ad andare avanti. C’è una soluzione?

Signora Elena può accedere alla legge 3/2012 stralciando la fideiussione che ha prestato in favore di suo marito con il piano del consumatore.

Buongiorno. Ho trovato per caso il vostro sito e voglio fare una domanda. Avevo una ditta individuale che sono stato costretto a chiudere nel 2010 a causa della crisi. Purtroppo non sono riuscito a saldare il fido con la banca e a pagare i contributi. Ho un debito di 90.000. Posso accedere al piano del consumatore?

Signor Arturo Lei può certamente accedere alla legge 3/2012 risolvendo la sua situazione di sovraindebitamento. Tuttavia il piano del consumatore è previsto qualora i debiti

Mio figlio ha ricevuto un atto di precetto e c’è scritto di rivolgersi ad un Organismo di Composizione della Crisi per trovare un accordo con i creditori. Di cosa si tratta e che dobbiamo fare?

Signora Sonia si tratta della legge 3/2012 che ha introdotto in Italia il procedimento di composizione della crisi. Il legislatore italiano per diffondere la legge

C’è un albo o comunque un elenco ufficiale che elenca tutti gli organismi di controllo della crisi?

Certo, il Ministero di Giustizia ha pubblicato un elenco con tutti gli organismi di controllo accreditati alla seguente pagina pagina http://crisisovraindebitamento.giustizia.it/gestori.aspx

Domande? Il nostro team di esperti è qui per aiutarti.

Il sottoscritto dichiara di aver visionato le informazioni disponibili alla pagina https://www.gazzettadeldebitore.it/privacy/ e presta il suo consenso al trattamento dei dati personali per i fini previsti dall’informativa

Developed by Persefone.it